Sistema integrato per trattamenti oncologici locoregionali normo-ipertermici

Sistema integrato per trattamenti oncologici locoregionali normo-ipertermici 
Lo scambiatore di calore brevettato 'Fluid-Hex' garantisce la perfetta coincidenza tra le temperature programmate e quelle effettivamente erogate evitando l'inattivazione per sovraesposizione termica dei chemioterapici utilizzati.
Le apparecchiature per trattamenti loco-regionali ipertermici assicurano il ricircolo, a flussi e temperature predeterminati, di soluzioni di lavaggio o di sangue, cui sia stato aggiunto un chemioterapico.
Le apparecchiature ipertermiche in uso, dispongono di sistemi interni riscaldatore-scambiatore a piastra, a serpentina, o a microonde per innalzare la temperatura dei perfusati o del sangue contenuti nel circuito di ricircolo.
L'esposizione alla temperatura ambientale del tratto di linea macchina-paziente determina cadite termiche imponenti (3-5° C) rispetto a quelle programmate ed attese che costringono l'operatore ad elevare la temperature di uscita, a volte, oltre i valori di inattivazione dei chemioterapici o di emolisi del sangue.
Exiper elimina le perdite caloriche da dissipazione ambientale grazie all'innovativo scambiatore di calore brevettato FLUID-HEX che realizza la perfetta coincidenza tra le temperature programmate e quelle di ingresso al paziente.

Contattaci